Quante volte avete notato quegli archetti sopra via dei Fori Imperiali e vi siete chiesti … “cosa saranno”?! La visita di oggi, grazie ad un’apertura speciale, vi porta proprio a scoprire questo luogo insolito e segreto!

Non abbiamo in calendario una visita per questo sito Contattaci per concordare un'apertura speciale!

Visita guidata: 10

Biglietto di ingresso al sito: 4 intero/ 3ridotto/gratuito per i possessori di MIC Card

Info: 334 7401467

Solitamente chiuso al pubblico ed accessibile soltanto con aperture speciali, il complesso della Casa dei Cavalieri di Rodi è il risultato di una stratificazione di secoli di storia al di sopra dell’area del Foro di Augusto: strutture ed edifici si sono succeduti in questo luogo, provocando continue trasformazioni a questo settore della città, sino a conferire alla zona l’aspetto attuale.
Il nucleo originale di questa architettura risale al medioevo quando, dopo l’abbandono del Foro di Augusto, una chiesa di tradizione orientale, la chiesa di S. Basilio, fu edificata proprio sopra i resti dell’antico tempio di Marte Ultore al Foro di Augusto. Nel 1200, i locali della chiesa furono poi occupati dall’ordine ospedaliero dei Cavalieri di S. Giovanni fino a quando, nel 1446 il cardinale Marco Barbo, nipote di Papa Paolo II e amministratore del priorato dei Cavalieri di S. Giovanni, si trasferì in questa struttura e promosse una serie di restauri e modifiche.  Fu proprio il Cardinal Marco Barbo a trasformare la struttura in una lussuosa residenza e a conferirle l’aspetto che ancora oggi si può apprezzare. Furono così realizzati saloni di rappresentanza affrescati in pieno stile rinascimentale, soffitti in legno, preziose decorazioni e soprattutto la bellissima e ampia loggia che affaccia sui Fori Imperiali.
Nel 1600 i locali furono poi ceduti alle monache della Ss.ma Annunziata che vi instaurarono qui la sede del loro monastero. Oggi, dopo gli sventramenti e le distruzioni che all’inizio del ‘900 hanno interessato questa zona per la costruzione di via dei Fori Imperiali, nulla è rimasto del vecchio monastero della Ss.ma Annunziata, completamente distrutto per far riemergere le strutture più antiche.
Durante la nostra visita avremo modo dunque di ripercorrere l’intera storia di questo edificio, attraversando le stanze affrescate, i saloni e ciò che rimane degli ambienti pertinenti alle strutture più antiche. Una sorpresa inaspettata sarà infine scendere negli ambienti sotterranei e visitare quello che un  tempo era il cortile di una domus di epoca repubblicana che sorgeva qui fino a che non fu parzialmente distrutta da Augusto per la realizzazione del suo Foro.
Gioiello indiscusso di questo complesso è sicuramente la bellissima loggia ad otto arcate: faremo una sosta in questo luogo fuori dal tempo, da cui potremo godere di una vista mozzafiato sull’area dei Fori Imperiali, tanto spettacolare quanto insolita.

 

Appuntamento: Piazza del Grillo, 1

Per questa visita il luogo dell'appuntamento è raggiungibile alle coordinate GPS presenti nel link in basso; è consigliabile presentarsi 15 minuti prima dell'inizio della visita per espletare tutte le formalità del caso

Naviga verso il louogo dell'appuntamento