Un sotterraneo nel cuore della città a due passi da via del Corso: una pausa dallo shopping del weekend per ammirare i resti della città antica!

Non abbiamo in calendario una visita per questo sito Contattaci per concordare un'apertura speciale!

Visita guidata: 10

+ offerta alla chiesa (2€) per la visita ai sotterranei

Info: 334 7401467

In piazza di S. Lorenzo in Lucina, lungo la moderna e affollata via del Corso, si trova la Basilica di S. Lorenzo in Lucina, voluta all’inizio del V sec. d. C. da Papa Sisto III. La basilica fu edificata in un luogo che era stato di grande importanza durante la Roma Antica: in Campo Marzio, lungo la antica via Lata, la moderna via del Corso.
Il Campo Marzio, una zona inizialmente fuori dalla città e fuori dal recinto sacro, fu ricompreso da Augusto all’interno di due delle 14 regioni da lui istituite e la zona tutta fu da lui riorganizzata.  Vicino a quello che è oggi l’abside della chiesa di S. Lorenzo in Lucina si trovavano proprio due dei monumenti più importanti legati al suo personaggio: l’Horologium Augusti, l’orologio solare realizzato con un obelisco e l’Ara Pacis Augustae, l’altare voluto da Augusto per celebrare la pace. Nei secoli successivi, la zona divenne poi un’area densamente abitata, costellata di domus e abitazioni private, ed è proprio su queste strutture abitative che fu edificata la Basilica nel V sec. d.C.
Entrando nella Basilica e scendendo nei suoi sotterranei, ci immergeremo così nel mondo della Roma imperiale: sotto la chiesa di V secolo, di conserva infatti ancora un intricato insieme di strutture antiche, pertinenti ad edifici diversi. Con l’aiuto della nostra archeologa cercheremo di capire a cosa appartenevano i resti oggi visibili di un mosaico e di una scala, e proveremo ad immaginare la vita caotica e frenetica che doveva caratterizzare le strade della Roma imperiale.
Nonostante sia tuttora complesso leggere e interpretare le strutture ancora visibili, sappiamo con certezza che nella zona si trovava una domus, un’abitazione di una matrona romana, Lucina, che ha dato anche il nome alla successiva chiesa. La domus infatti era probabilmente stata aperta dalla matrona alle prime riunioni dei cristiani che dovevano avvenire in segreto e proprio su di essa fu poi successivamente costruita la chiesa.
Da via del Corso alla Basilica di V secolo, alle abitazioni di epoca imperiale: un viaggio nel tempo e nella storia che ci darà la possibilità di conoscere cosa c’era in passato in questa zona della città e di vederne coi nostri occhi i resti ancora oggi magicamente conservati negli ambienti sotterranei.

 

Appuntamento: Piazza di S. Lorenzo in Lucina, davanti la Basilica

Per questa visita il luogo dell'appuntamento è raggiungibile alle coordinate GPS presenti nel link in basso; è consigliabile presentarsi 15 minuti prima dell'inizio della visita per espletare tutte le formalità del caso

Naviga verso il louogo dell'appuntamento