Grazie ad un’apertura speciale come quella di oggi è possibile visitare, nel sottosuolo del Rione Regola, alcuni ambienti dell’antico quartiere romano che si sviluppava lungo il Tevere composto da antichi magazzini per le derrate alimentari, abitazioni popolari, uffici amministrativi. Per prenotare questa visita, contattare il 3205560439.

Non abbiamo in calendario una visita per questo sito Contattaci per concordare un'apertura speciale!

Per prenotare questa visita, contattare il 3205560439

I possessori della MIC CARD, residenti a Roma, non pagheranno il biglietto di ingresso al sito (4), come previsto per i siti comunali

Al di sotto di Palazzo Specchi, un palazzetto cinquecentesco su via di S. Paolo alla Regola oggi sede della Biblioteca Comunale per Ragazzi, si conservano 2 livelli di un antico quartiere romano sviluppatosi, a partire dai primi secoli dell’impero, lungo la sponda sinistra del Tevere.  I livelli più alti degli edifici appartenenti allo stesso quartiere dobbiamo invece immaginarli al di sopra del livello moderno e, guardando con attenzione la facciata del palazzo, è possibile scorgerne ancora alcune parti: una porzione di muro in tufelli e una piccola bifora.
Accedendo al palazzo dal suo ingresso al piano terra, si scorge sulla sinistra una piccola porta in metallo: sarà quello il nostro accesso ai sotterranei del palazzo e all’antico distretto romano. Scendendo una scala raggiungeremo infatti il punto più profondo del sito (8 metri sotto il livello moderno) per visitare i resti del piano terreno di questo complesso: magazzini collocati lungo il fiume, destinati ad accogliere le derrate alimentari che, attraverso il fiume, arrivavano al centro di Roma da tutto l’impero.
Una volta raggiunto il punto più basso, risaliremo dunque verso l’alto ripercorrendo tutta la storia di questo luogo: passando in pochi metri dal I al XVI sec. d.C., attraverseremo infatti altri magazzini, cortili, uffici amministrativi, residenze private e ambienti dalle incerte funzioni.  
Prima di riemergere alla luce del giorno, non mancherà occasione di ammirare antiche pitture superstiti, mosaici pavimentali e alcune lastre marmoree riutilizzate varie volte e legate alla storia più recente del complesso.
Non perdetevi dunque questa passeggiata nel tempo e nella storia, alla scoperta dei sotterranei di una delle zone più centrali della città.

 

Appuntamento: Piazza Farnese (alla fontana, sulla sinistra, guardando Palazzo Farnese)

Per questa visita il luogo dell'appuntamento è raggiungibile alle coordinate GPS presenti nel link in basso; è consigliabile presentarsi 15 minuti prima dell'inizio della visita per espletare tutte le formalità del caso

Naviga verso il louogo dell'appuntamento