L’Acqua Paola, è una delle icone della città di Roma: conosciuta da tutti come “Il Fontanone” del Gianicolo, nasconde sul retro un “Giardino dei Semplici”, una sorta di orto botanico, accessibile grazie ad un’apertura speciale.

Non abbiamo in calendario una visita per questo sito Contattaci per concordare un'apertura speciale!

Per prenotare questa visita contattare telefonicamente il numero 320 5560439

Per i possessori della MIC CARD, residenti a Roma, biglietto di ingresso al sito è gratuito

Il Fontanone dell’Acqua Paola si trova sul punto più alto del Gianicolo. Si tratta di una “mostra dell’acqua”, una fontana monumentale voluta all’inizio del 1600 da papa Paolo V Borghese, per celebrare il restauro dell’antico Acquedotto Traiano. La figura di Papa Paolo V è ricordata infatti dallo stesso nome che assume la fontana “Acqua Paola” e dagli stemmi della famiglia – il drago e l’aquila– che compaiono in diversi punti.

Fu un’opera monumentale che ripristinò l’antico acquedotto romano, rifornendo d’acqua la popolazione di Trastevere. Il Fontanone fu realizzato dagli architetti Giovanni Fontana e Flaminio Ponzio e dallo scultore Ippolito Buzio, tra il 1608 e il 1610: un prospetto con 5 arcate monumentali, sormontate da una grande iscrizione dedicatoria e fiancheggiate da colonne, tra le quali trovavano originariamente posto le vasche di raccolta dell’acqua. I marmi decorativi utilizzati per questa fontana erano marmi di reimpiego, provenienti dal Foro Romano e dal Foro di Nerva, mentre le colonne in granito che fiancheggiano gli archi provenivano dalla basilica di S. Pietro. Alla fine del 1600 l’architetto Carlo Fontana apportò alcune modifiche alla struttura e aggiunse il grande bacino monumentale davanti la facciata, in sostituzione delle precedenti vasche.

Passeggiando intorno al Fontanone del Gianicolo avremo modo di conoscere le vicende antiche e moderne di questo colle che originariamente deve il nome al Dio Giano, e la storia del suo rapporto con l’acqua. Grazie ad un’apertura speciale, avremo accesso anche al segreto “Giardino dei Semplici”: situato all’interno del giardino del Convento di S. Pietro in Montorio, fu la sede dell’Orto Botanico dell’Università di Roma dal 1660 fino al 1820, quando papa Pio VII decise di disporre la nuova sede dell’Orto Botanico a Palazzo Salviati ai piedi del Gianicolo.

Il Fontanone del Gianicolo è dunque un luogo ricco di storia antica e moderna, di bellezze architettoniche e naturali, è un luogo che non potremo lasciare senza aver prima volto lo sguardo alla bellissima vista sulla città.
 

 

Luogo Appuntamento: Via Garibaldi, davanti al fontanone (alla balaustra dell'affaccio panoramico).

Per questa visita il luogo dell'appuntamento è raggiungibile alle coordinate GPS presenti nel link in basso; è consigliabile presentarsi 15 minuti prima dell'inizio della visita per espletare tutte le formalità del caso

Naviga verso il louogo dell'appuntamento