Per chi non fosse riuscito a partecipare alla visita dello scorso weekend, proponiamo una nuova data! Approfittiamo dell'ultimo giorno di apertura temporanea dei sotterranei delle Terme di Caracalla (29 settembre) e vi portiamo alla scoperta di questo luogo maestoso e meraviglioso.

Non abbiamo in calendario una visita per questo sito Contattaci per concordare un'apertura speciale!

VISITA GUIDATA: 8€ (i bambini, massimo 1 per adulto, non pagano)

BIGLIETTO DI INGRESSO AL SITO: 11€ (8€ per le terme + 3 € per la mostra nei sotterranei). DA PAGARE SUL POSTO. Per eventuali riduzioni o gratuità sui biglietti di ingresso, consultare il sito:

https://bit.ly/2mcynIU

DURATA VISITA: 1h30

INFO: 334 7401467

La maestosità delle architetture delle Thermae Antoninianae, meglio conosciute come Terme di Caracalla è visibile da lontano e affascina da sempre turisti e letterati. Dopo le terme di Diocleziano, costruitecirca un secolo più tardi, questo è il secondo complesso termale più grande mai realizzato a Roma e ad oggi anche uno dei meglio conservati, completamente libero da edifici moderni.
Volute dall’Imperatore Caracalla tra il 212 e il 216 d.C., le terme furono costruite sul Piccolo Aventino, in un tratto adiacente all’Appia antica: erano terme pubbliche e dovevano servire la popolazione dell’area compresa tra il Celio, il Circo Massimo e l’Aventino.
Costruite secondo la tipica pianta romana, potevano servire migliaia di persone contemporaneamente, che si alternavano nelle sale a temperature diverse, nelle palestre e negli “spogliatoi”. Le terme non erano però soltanto un luogo per i bagni termali e la pulizia, ma anche un luogo dedicato al passeggio e allo studio: a queste attività erano dedicati rispettivamente lo xystus – una sorta di camminamento coperto – e le biblioteche.

Passeggiando nella quiete di quest’area archeologica, all’ombra dei possenti muri alti oltre 30 metri, ripercorreremo non solo la storia di questo complesso architettonico, ma anche il percorso che abitualmente facevano i romani nelle giornate trascorse in questi luoghi.
Parte integrante della visita saranno gli ambienti sotterranei eccezionalmente aperti fino al 29 settembre in occasione della mostra temporanea di Fabrizio Plessi “I segreti del tempo”. Giunti nell’area del calidarium, attraverso una scalinata scenderemo infatti sottoterra, nel cuore pulsante del complesso: corridoi di servizio, fornaci e magazzini ci sveleranno l’elevato livello tecnologico raggiunto dagli antichi romani e faranno allo stesso tempo da cornice architettonica all’opera di Fabrizio Plessi, un omaggio alla grande storia di Roma, disposta negli oltre 200 metri sotterranei delle Terme di Caracalla.

 

Appuntamento: all'ingresso dell'area archeologica (Viale delle Terme di Caracalla 52)

Per questa visita il luogo dell'appuntamento è raggiungibile alle coordinate GPS presenti nel link in basso; è consigliabile presentarsi 15 minuti prima dell'inizio della visita per espletare tutte le formalità del caso

Naviga verso il louogo dell'appuntamento