Una passeggiata al calar del sole, tra architettura, storia e cinema, ripercorrendo le evoluzioni e gli usi di questo quartiere, per scoprirne insieme gli angoli più curiosi!

Data e orario della visita Partecipanti Prezzo (€)
Data: Sabato 20 Luglio 2019 ore 18:00 Ci sono ancora posti disponibili Prezzo (€): 10,00 Prenota

VISITA GUIDATA: 10€ (i bambini, massimo 1 per adulto, non pagano)

DURATA VISITA: circa 1h45 (la passeggiata si concluderà agli "Alberghi Suburbani" della Garbatella, zona Piazza Michele da Carbonara)

INFO: 334 7401467

La storia di Garbatella è antica, inizia nel 1920, quando Vittorio Emanuele III inaugura la costruzione dei primi lotti a piazza Benedetto Brin, con il nome di “borgata Concordia”. Il quartiere doveva presentarsi come una serie di “lotti” modernissimi destinati ai lavoratori del nuovo porto fluviale, parte culminante del progetto di espansione industriale di Roma sostenuta dall’allora giunta capitolina e nello specifico portata avanti da Paolo Orlando. La borgata si presenta oggi come negli anni ’20, con le casupole allineate e circondate da orti, che si ispiravano alle città giardino d'Oltremanica: l’idea era quella di un distretto collocato vicino al moderno polo industriale di Roma (quartiere Ostiense), sulla direttrice di espansione verso il mare, in cui ogni nucleo famigliare fosse indipendente e autosufficiente grazie agli orti, ma dove fosse possibile anche una vita comunitaria e non alienante. Garbatella rispondeva insomma alla necessità di creare una città nella città, un borgo operaio “a misura d’uomo” dove gli abitanti potessero condurre una vita salubre e dignitosa.
 
Il quartiere subirà poi molte modifiche in corso d’opera: ad esempio, negli anni del fascismo si troverà ad ospitare gli sfrattati e gli sbaraccati, cioè gli abitanti del centro storico cacciati dal piccone di Mussolini, intento a creare i fondali adatti per le parate e le mostre ideologiche dello stato fascista. Processo che culmina con l’edificazione degli Alberghi Suburbani su Circonvallazione Ostiense, pensati per i soggetti politicamente a rischio e da tenere nel mirino delle utorità, ancora oggi architettonicamente importantissimi.
 
La visita ci porterà anche ad approfondire anche altri aspetti del quartiere e della sua vita passata e moderna: citeremo i film e le serie tv che ne hanno immortalato gli angoli e gli orti e ricorderemo i personaggi più celebri del quartiere. Garbatella, infatti, è sempre stata frequentata da grandi personaggi: intellettuali, basti pensare a Pasolini, scrittori, artisti e registi, ma anche gli eroi della Resistenza e della contestazione politica, che hanno lottato contro Mussolini e durante l'occupazione nazista di Roma. A questo proposito, è necessario ricordare che la Garbatella, e in particolare gli alberghi suburbani, furono duramente colpiti dal bombardamento alleato sullo scalo ferroviario di Ostiense/San Paolo.

Appuntamento: piazzale Benedetto Brin

Per questa visita il luogo dell'appuntamento è raggiungibile alle coordinate GPS presenti nel link in basso; è consigliabile presentarsi 15 minuti prima dell'inizio della visita per espletare tutte le formalità del caso

Naviga verso il louogo dell'appuntamento