Una passeggiata al quartiere Esquilino per scoprire insieme due chiese tra le più antiche di Roma, legate da una storia comune: Santa Pudenziana e Santa Prassede.

Non abbiamo in calendario una visita per questo sito Contattaci per concordare un'apertura speciale!

Per informazioni, contattare il 3347401467

Le due chiese infatti prendono il nome da Pudenziana e Prassede, le due figlie di Pudente, ricco senatore romano la cui famiglia ospitò nella propria abitazione l’apostolo Paolo per bel sette anni. Secondo una leggenda le due figlie di Pudente sarebbero state uccise perché si curavano di seppellire i martiri delle persecuzioni cristiane.
Cominceremo la nostra visita dalla chiesa di Santa Pudenziana, presso l’attuale via Urbana che ripercorre il tragitto dell’antico Vicus Patricius. La chiesa si trova alcuni metri sotto il piano stradale e fa subito sospettare la sua lunga storia, nascosta dietro ad un’anonima facciata del 1870. La chiesa infatti fu costruita sull’antica dimora di Pundente – il titulus Pudentis – trasformata poi nei secoli in basilica palocristiana.
Continuando la nostra passeggiata lungo via Urbana, attraverseremo la piazza di S. Maria Maggiore per giungere alla chiesa di S. Prassede. Questa chiesa, fondata ne IX sec d.C. da papa Pasquale I su un’antica dimora del V sec d. C, subì numerosi restauri nel corso dei secoli, ma conserva ancora oggi numerose tracce delle fasi più antiche. Bellissimi all’interno di entrambe le chiese i mosaici che decorano l'abside.

 

Appuntamento: Via Urbana 160 davanti il portone di S. Pudenziana.

Per questa visita il luogo dell'appuntamento è raggiungibile alle coordinate GPS presenti nel link in basso; è consigliabile presentarsi 15 minuti prima dell'inizio della visita per espletare tutte le formalità del caso

Naviga verso il louogo dell'appuntamento