Per passeggiare tra i vicoli di Trastevere è necessaria una voce narrante d’eccezione. Qualcuno che conosca bene il quartiere, i romani e la romanità … un poeta d’altri tempi. Stiamo parlando di Giuseppe Gioachino Belli, classe 1791, uno dei più famosi scrittori romaneschi e autore di migliaia di sonetti che ci raccontano la città e i suoi abitanti in maniera ironica e acuta.

Non abbiamo in calendario una visita per questo sito Contattaci per concordare un'apertura speciale!

VISITA GUIDATA: 12€ (i bambini, massimo 1 per adulto, non pagano)

DURATA VISITA: 1h30

INFO: 334 7401467

Sarà proprio Gioachino Belli che ci accompagnerà in questo tour-commedia attraverso le stradine di Trastevere, quartiere a cui il poeta fu particolarmente legato. Il rione è sicuramente uno dei più tipici di Roma, nonostante la recente invasione turistica e l’ondata di movida giovanile.

La sua storia è antichissima: divenne formalmente parte della città con Augusto, che delineò la regio XIV TRANSTIBERIM (al di là del Tevere) e venne incluso nelle mura aureliane del III secolo. Il suo carattere suburbano ha portato Trastevere ad essere già in epoca romana patria prediletta per le grandi ville suburbane, e perfino Cesare decise di costruire qui i propri horti. Un carattere “campagnolo” che ha accompagnato il quartiere per tutta la sua esistenza, basti menzionare la bellissima Villa Farnesina di Agostino Chigi, eretta nei primi anni del ‘500. Ancora oggi Trastevere è un quartiere sui-generis, che sembra solo marginalmente toccato dalle rivoluzioni urbanistiche dell’Urbe. Ad esempio, conserva ancora l’impianto medievale, con i vicoli tortuosi, le piazzette ombrose, i palazzetti signorili accanto alle casupole dei ceti meno abbienti. Conserva ancora molti elementi caratteristici, come le targhe dei mondezzari, le tabule di proprietà, i tabernacoli dedicati alla Vergine. Ancora oggi ci tramanda la memoria di personaggi e protagonisti celebri della città, come Prospero Farinacci, Er Tinea, la Regina Cristina di Svezia; e soprattutto custodisce moltissime tradizioni e leggende popolari e folkloristiche, basti pensare alla vicenda della Fons Olei o alla notissima festa della Madonna de Noantri.

La nostra passeggiata ci porterà ad attraversare luoghi più o meno conosciuti, a raccontare aneddoti e fatti storici, a soffermarci su fontane, insegne e portoni, in un percorso in cui alla guida si affiancherà un attore-lettore, pronto a calarsi nei panni del Belli e a farci vivere il quartiere tramite le sue parole. Dalla Trastevere odierna alla Roma del Papa-Re, in un viaggio fisico e temporale che vuole essere soprattutto un’ode alla romanità.

 

Appuntamento: Piazza Gioachino Belli (sotto la statuta del Belli)

Per questa visita il luogo dell'appuntamento è raggiungibile alle coordinate GPS presenti nel link in basso; è consigliabile presentarsi 15 minuti prima dell'inizio della visita per espletare tutte le formalità del caso

Naviga verso il louogo dell'appuntamento